I Mentor

Carmelo Presicce

E’ stato abbandonato davanti a un computer alla tenera età di 6 anni, quando gli schermi erano verdi e il mouse un oggetto sconosciuto.Oggi ne ha 35 (portati benissimo) ed è uno di quei tipi strani che creano le app dei telefonini. Per vendicarsi vuole insegnare la programmazione a bambini di tutte le età.
Quando non è curvo davanti a un pc potete trovarlo in sala prove a pestare una batteria, al bar a chiacchierare di startup oppure a svolazzare tra le nuvole con un paracadute sulle spalle.

Matteo Gabella

matteo
Sono Matteo, lavoro in UniBO; informatico da anni, fanatico di tutto ciò che ha un led e/o si illumina.
Ho due bimbe alle quali cerco di passare la passione per le cose belle e il buon design e l’odio per il comic sans.
Nel tempo libero canto, faccio app Android e scrivo testi che mi descrivono.Tipo questo.

Daniele Paradiso

Daniele
Ha il suo primo flirt con un computer all’eta’ di 9 anni. A 12 gli regalano un modem 56 kappa e capisce che se vuole creare il sito web piu’ figo dell’universo dovra’ imparare a combattere con delle paroline magiche chiamate tag html. Oggi, dopo la sofferta decisione di smettere di parlare di me in terza persona, sono finito ad occuparmi di programmazione quotidianamente.
Coderdojo unisce diverse tematiche a cui tengo molto: il coding, la condivisione libera della conoscenza e i gattini colorati.In generale mi piace capire come funzionano le cose e inevitabilmente tento di trasmettere questa mia mania ai piccoli ninja.
Tutto (il resto) è un remix. Be cool!

Giacomo Magisano

scratch
Hello world a tutti,
mi chiamo Giacomo e programmo da ormai innumerevoli anni. Ultimamente mi occupo di sviluppare applicazioni intranet in diversi linguaggi di sviluppo dal Php al Python passando per Javascript e Java.
I miei interessi extra lavorativi gravitano attorno al software libero fin dal 2001 e, da qualche anno a
questa parte, cerco di esplorare l’ambiente dell’open hardware (principalmente Arduino e Raspberry Pi). Ho scoperto Scratch  con il mio primo Raspberry Pi e da allora lo uso per far avvicinare i miei due figli  al computer non da semplici utenti.

Angela Sofia Lombardo

 Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista. (San Francesco D’Assisi)

angela

Psicologa e maker educator. Sono appassionata di creatività in tutte le salse (sopratutto se tecnologiche).
Mi diverto a aiutare i miei studenti a realizzare le loro idee usando la tecnologia e, con la scusa di realizzare degli esempi, mi diverto anche io a creare tante cose!!
Mi piace quello che faccio perchè posso regalare ai ragazzi esperienze utili e divertenti, con la speranza che diventino degli adulti felici. 🙂

TeacherAlle

Alle
Una Maestra tenace, creativa, colorata e……interattiva. Ai miei alunni ed ai miei figli ricordo sempre il mio motto “….verso l’infinito ed oltreeeee!” (Buzz lightyear, Toy Story movie) perchè credo fermamente che nella vita ci sia sempre da imparare e che tanto ancora debba essere esplorato.

Rosalinda Ierardi (Linda)

Maestra di scuola primaria appassionata di comunicazione, ottimista cronica, spacciatrice di sorrisi, selfie-dipendente. Tengo un blog personale sulla didattica con le tecnologie. Credo fermamente che ognuno sia portatore di ricchezze, basta trovare un mentor che ti indichi la strada.
Con queste premesse non potevo non entrare a far parte di Coder Dojo!

 

Marco Rinaldi

rino
Sono perdutamente innamorato di Elsa, Apu e del Javascript.
Sviluppatore di professione,  studente perenne di geologia e curioso d’indole.
Non pensavo che un computer potesse offrirmi occasioni meravigliose come Coderdojo. Un occasione per dare tanto e allo stesso tempo ricevere ancora di più!

Gabriele Cerami

Gabriele: Avevo 10 anni quando mi regalarono il mio primo commodore 128. Mentre tutti i miei compagni si divertivano a giocare, io mi divertivo a progettare piccoli giochini, disegnare gli sprite a 8 bit senza mouse e programmare in BASIC testuale le interazioni e i movimenti. Adesso qualcosa e’ cambiato, mi pagano per divertirmi a fare piu’ o meno le stesse cose, e gli sprite si creano a 64 bit con due tocchi del mouse con scratch!

Michael Lodi

MICHAEL_LODI
Appartengo alla sconosciuta razza degli Informatici Teorici, ma ho scritto una tesi sul Pensiero Computazionale e l’apprendimento del coding (quando ancora si chiamava “programmazione”).
Oltre ad inseguire il sogno di diventare un precario (prof. di Informatica), mi interesso di psicologia positiva e di Star Wars.
Ho anche “una vita vera”, nella quale esco con troppe compagnie di amici e provo a farle giocare tutte insieme a Lupus in Tabula.

Raffaele Ianniello

Raffaele_Ianniello

Dopo essere stato seduto per anni davanti ad un computer (qualche volta anche più di uno contemporaneamente) sono diventato ricercatore alla facoltà di ingegneria, dove ho scoperto di recente che fare il tutor di informatica per i bambini è più semplice rispetto a farlo per gli aspiranti ingegneri. Avido fruitore di serie TV in lingua originale, non disdegno un buon libro e neanche la buona compagnia. Se nei paraggi c’è un concerto di musica strana, è molto probabile che mi troviate lì.